Dinamicità naturale

A Selva di Val Gardena, tra le imponenti montagne del Sassolungo e del Gruppo del Puez, nel cuore delle Dolomiti, la stazione a valle dell’impianto di risalita Piz Seteur è stata realizzata in soli 6 mesi su progetto dello studio Perathoner Architects e grazie all’intervento di Rubner Objektbau, general contractor del Gruppo Rubner specializzato in grandi progetti in legno chiavi in mano, che si è occupato della realizzazione del piano superiore dedicato ai locali di deposito e agli alloggi del personale, e del rivestimento esterno in legno di larice spazzolato.

 

 

Il progetto dell’impianto si ispira da un lato ai profili dei massicci montuosi circostanti, dall’altro ai due sport principali praticati nella zona, sci e mountain bike, creando così un connubio tra dinamicità, potenza, tecnologia e natura.

Il nuovo impianto è quindi moderno, innovativo e personalizzato, ma non risulta invasivo rispetto al panorama circostante.

 

Il legno di larice spazzolato è stato infatti trattato con spazzole abrasive che gli ha donato un colore più scuro e simile a quello del bosco limitrofo.

Il rivestimento esterno è composto da 620 elementi sagomati in legno lamellare certificato; ogni elemento è diverso dall’altro a mostrare le proprie caratteristiche naturali. 

 

Inoltre la volumetria dell’edificio dedicata ai locali tecnici si trova parzialmente interrata, incorporando in modo ancora più naturale l’edificio nel contesto paesaggistico esistente.

 

Nonostante le condizioni metereologiche con temperature rigidissime, e i 1800 m di altitudine, Rubner Objketbau ha impiegato solo 2 mesi per realizzare chiavi in mano il piano superiore in legno, di cui 35 giorni per il montaggio della sola struttura (pareti e solaio).