Semplice e utile

Poso, disegnato e prodotto da Franco Eccel, è un innovativo svuotatasche in Hi-Macs che cela al suo interno una piccola stazione di ricarica wireless.

In casa come svuotatasche, in ufficio per avere a portata di mano appunti e cancelleria, o anche in una stanza d'albergo, Poso è un elemento semplice e utile, creato con un materiale igienico, resistente e setoso al tatto.

Utilizzare poso è facile: è sufficiente posizionare al suo interno un qualunque cellulare in grado di supportare l'induzione, per ricaricarlo senza l'ausilio di cavi.

Disponibile, su richiesta, anche in altri colori, oltre che con interno completamente in Hi-Macs o parzialmente rivestito di legno.

 


Starbucks a Milano

L’esperienza Reserve Roastery rende omaggio alla cultura italiana dell’espresso, del design e dell’artigianato

 

Starbucks Reserve Roastery arriva a Milano, presso lo storico palazzo delle Poste di piazza Cordusio, e segna la prima apertura italiana per l’azienda, che prevede nuove inaugurazioni a partire dalla fine del 2018.

Concepita come tributo alla cultura italiana dell’espresso che 35 anni fa ha ispirato Howard Schultz nella creazione della Starbucks Experience, la Reserve Roastery (prima in Europa e che conta soltanto altri due store al mondo a Seattle e a Shanghai) si estende su una superficie di 2.300 mq che racconta lo spettacolo della torrefazione, preparazione e miscelatura del caffè.

L’esclusiva esperienza Reserve avrà disponibilità limitata. Piccoli lotti di chicchi di Arabica provenienti da trenta paesi del mondo e tostati per la prima volta in Europa accompagnati dalle delizie artigianali sfornate dal fornaio italiano, Rocco Princi.

Tradizione e innovazione nell'interior design: colori accesi che riflettono la comunità italiana della moda e del design, legno per il banco bar sormontato da marmo delle cave toscane, al mezzanino un bancone ricavato da un unico blocco di marmo Calacatta Macchia Vecchia, pavimento palladiana cesellato a mano, il tabellone verde creato dall'artigiano italiano Solari, sulla terrazza una statua in marmo di Carrara opera dello scultore Giovanni Balderi raffigurante una sirena, simbolo di Starbucks, nel cuore dello spazio una tostatrice Scolari, oltre al forno a legna realizzato da artigiani locali per la perparazione dei prodotti Princi.

Un'esperienza che coinvolge tutti i sensi: vista, udito, tatto, olfatto e, ovviamente, gusto.

 


Geometrie triangolari

Proposto da Antolini all’interno della collezione Stratospherica, il design Postcard include picotessere dorate che esaltano la bellezza della pietra naturale

 

Un materiale come la pietra, dalla consistenza densa e corposa, che evoca il mondo della terra, e un materiale trasparente come il vetro, connesso al mondo dell’aria e della luce. Immaginiamo di combinarli insieme, con geometrie variabili, disegnate con cura: il risultato ottenuto è un sorprendente effetto “terra-aria”, solido e aereo.

In questo effetto sta la potenza espressiva della collezione Stratospherica, nata dalla collaborazione tra Antolini, azienda leader nella lavorazione della pietra naturale, e Mutaforma, brand milanese che lavora sui materiali aumentati.

Tra i quattordici design della collezione, spicca Postcard: realizzato da Alessandro La Spada sulla base della pietra naturale White Super di Antolini, presenta un incrocio di linee capaci di creare tridimensionalità e volume.

La pietra naturale White Super, marezzata grigio chiaro, è suddivisa in tre parti triangolari da eleganti linee di picotessere nelle sfumature dell’oro e del bronzo. Grazie alle differenti finiture in cui è proposta White Super in Postcard, la luce accarezza questo materiale in modi diversi: scivolando morbidamente, o fermandosi radente, creando ombreggiature quasi impercettibili.

 


Design Portraits

È in edicola il numero di Interni settembre. Allegato: Interni Annual Cucina 2018.

 

L'ampio soggiorno della casa milanese progettata da Mikal Harrsen - MA/U Studio. Ph. Christoffer Regild

Quello di settembre, come di consueto, è un numero dedicato al progetto italiano e alle sue novità più interessanti emerse al Salone del Mobile di Milano dello scorso aprile. Abbiamo voluto raccontare prodotti e tendenze con un reportage speciale che declina le interpretazioni d’autore di quattro fotografi che ci accompagnano alla scoperta di venti nuove proposte d’arredo.

Ma la vitalità del made in Italy è il tema guida di tutto il numero. A partire dalla rassegna delle architetture residenziali selezionate che restituiscono il valore assunto dal prodotto di design (anche in edizione limitata) all’interno di spazi e contesti eterogenei. Si passa dalla glass house nel Basso Monferrato, all’antica casa di famiglia reinventata in Lomellina, per arrivare alla Milano da abitare scelta dal progettista danese Mikal Harrsen e, infine, alla New York delle nuove vetrine, dove il flagship store di Molteni Group (progettato da Vincent Van Duysen) ribadisce la forte vocazione internazionale dell’imprenditoria italiana.

Gli anniversari di altre major del settore (120 anni di Giorgetti, 70 di Minotti e 30 di Modulnova), ci ricordano che questa felice stagione ha un passato indimenticabile. Come quello di Osvaldo Borsani, omaggiato in un’antologica e attualissima mostra, con allestimento di Norman Foster alla Triennale di Milano. E un futuro da scrivere con l’intraprendenza dei cinque marchi debuttanti quest’anno con firme eccellenti del progetto, che documentano un rapporto virtuoso tra artigianato e industria.

Per finire, un focus sulla visione Freespace della XVI Mostra Internazionale di Architettura in corso alla Biennale di Venezia fino al 25 novembre, seguito da un racconto poetico delle Vatican Chapels, il padiglione diffuso della Santa Sede, sull’isola di San Giorgio Maggiore. Realizzato ancora grazie all’eccellente know-how di aziende italiane che hanno lavorato a stretto contatto con i progettisti.

 


Hotel Design Solutions

La quinta edizione del corso di Poli.Design inizierà il 1° ottobre e terminerà il 26 ottobre 2018

 

Poli.Design lancia la quinta edizione del corso Hotel Design Solutions, con il patrocinio di AIPi, Associazione Italiana Progettisti d'Interni, per indagare le nuove dinamiche che influenzano le scelte dei fruitori e come il progetto diventi sempre più il driver principale.

Saranno esplorate le nuove tendenze internazionali anche nella progettazione dei servizi che siano in grado di determinare il successo di una struttura ricettiva, sia nel caso di restyling, sia di nuova costruzione.

Gli obiettivi formativi sono comprendere e gestire le problematiche della progettazione di una “macchina complessa” come una struttura ricettiva; gestire il processo progettuale dalla definizione del brief allo sviluppo del concept fino alla valutazione dei costi e all’individuazione del break even point; individuare le dinamiche che regolano il rapporto tra committente e progettista.

In base alla propria disponibilità di tempo, agli interessi professionali e alle conoscenze dei programmi di progettazione, i candidati possono scegliere se partecipare alle lezioni teoriche più il project work finale o alle sole lezioni teoriche; la scelta deve essere comunicata all'Ufficio Coordinamento Formazione all'atto dell'iscrizione.

Per quanti fossero interessati ad approfondire altre tematiche correlate all’argomento, sono previste agevolazioni per i corsi previsti nel 2018. Qui tutte le info sul corso.

 


Una doccia di benessere

Sunshower è uno speciale pannello radiante che si installa all’interno del box doccia e dona in pochi minuti tutto il benessere dell’effetto del sole. Progettata per l’uso in ambienti umidi, è costituita da lampade che emettono raggi infrarossi a onda corta che stimolano la produzione di vitamina D.

Sunshower è disponibile anche nella versione che abbina ai raggi infrarossi anche i raggi UV per beneficiare, oltre della stimolazione della vitamina D, di quello della melanina per un’abbronzatura naturale in totale sicurezza.

Facilmente installabile a incasso o a muro, Sunshower è disponibile in sei modelli diversi da scegliere tra la versione a infrarossi e a infrarossi e UV combinati. Da oggi il modello Deluxe di Sunshower è disponibilie anche nella nuova colorazione nera. Sunshower è distribuita in Italia da DLX Italia srl.

 


Una sicurezza in più

Hive, il marchio per la Smart Home, presenta la sua telecamera per interni: una garanzia di design, eleganza e sicurezza sia a casa sia in vacanza.

Hive View comincia a registrare quando rileva movimenti o suoni e invia una notifica allo smartphone, assicurando una costante serenità anche quando si è fuori casa per una cena con gli amici o a chilometri di distanza durante le vacanze.

La smart-camera può essere impostata in modo da rilevare solo il movimento di persone (così da non notificare i movimenti di animali domestici). Grazie all'integrazione con l’app Hive, l’utente può seguire uno streaming live privato in HD (1080p) anche se l’ambiente è buio.

Il design di Hive View, nato dalla collaborazione con il designer Yves Béhar, creatore di Fuseproject, riunisce una tecnologia e una potenza all’avanguardia in un prodotto dalla forma elegante e dalle piccole dimensioni. Facile da installare, è pronta all’uso in pochi minuti.

 

 

Hive View si posiziona facilmente in ogni angolo della casa per offrire la migliore visuale su ciò che si vuole tener d’occhio. Si può collocare su una parete, uno scaffale o uno schermo a supporto magnetico.

 


Casa Coster

Il progetto di riqualificazione restituisce al Gruppo Coster una sede dagli spazi duttili e confortevoli come quelli di un’abitazione

 

È una sensazione di domesticità diffusa quella che si respira nella nuova sede Coster di Trento. L’idea progettuale, opera dell’architetto Mauro Sommadossi, ha voluto dare vita ad ambienti di lavoro caldi, eleganti e allo stesso tempo funzionali, frutto di un utilizzo creativo e flessibile dello spazio.

Gli interni si presentano come un unico ambiente in cui un’accurata operazione di space planning ha permesso di configurare le unità spaziali attraverso le componenti di arredo, realizzate su misura da Habitat Ufficio.

Nell’area dedicata all’accoglienza di visitatori e clienti sono le librerie bifacciali a giorno a strutturare i due piccoli living, fungendo allo stesso tempo da espositori per uno showroom liberamente fruibile.

Nella zona dedicata agli uffici, invece, spetta alle partizioni vetrate separare gli ambienti, garantendo una continuità visiva che mitiga le gerarchie in favore di una maggior condivisione.

A garanzia di una completa continuità visiva e stilistica, le scelte progettuali hanno optato per l’installazione di un solo tipo di pavimento per tutta la superficie, senza alcuna differenziazione tra le aree operative e quelle dedicate alla condivisione. L’architetto ha selezionato un parquet in rovere spazzolato firmato Woodco, le cui tavole di grandi dimensioni creano una piacevole antitesi con i profili in alluminio delle vetrate e le finiture laccate degli arredi.

 


Swiss Architectural Award 2018

Elisa Valero è la vincitrice della sesta edizione del premio

 

È Elisa Valero (Spagna) la vincitrice della sesta edizione dello Swiss Architectural Award: premio internazionale di architettura a cadenza biennale promosso dalla Fondazione Svizzera per l’Architettura, con la collaborazione dell’Università della Svizzera italiana - Accademia di architettura di Mendrisio e il sostegno della Fondazione Teatro dell’Architettura e della Fondazione per le Facoltà di Lugano dell’Università della Svizzera italiana.

Lo Swiss Architectural Award si propone di promuovere un’architettura attenta alle questioni etiche, estetiche ed ecologiche contemporanee e di favorire il dibattito pubblico.

La giuria ha attribuito all’unanimità lo Swiss Architectural Award 2018 a Elisa Valero per l’ampliamento di un edificio scolastico a Cerrillo de Maracena (Granada, 2013-2014), per le residenze sperimentali a Granada (2015-2016) e per la chiesa a Playa Granada (2015-2016).

Per la giuria “l’architettura di Elisa Valero è animata da un tenace impegno personale e da una ricerca originale sugli aspetti costruttivi che le consentono, ricorrendo a risorse limitate, di rispondere alle condizioni poste dai programmi funzionali sublimandole in spazi di grande qualità”.

 


Luce al nuovo design

La tenda da sole 4.0, un’evoluzione firmata BT Group

 

Scegliere oggetti iconici per comunicare la propria personalità. Questa è la nuova tendenza nel mondo casa. E da qui è partita la ricerca di BT Group nello sviluppo del nuovo modello di tenda da sole R95 Stone che intende conquistare il pubblico grazie a due elementi fondamentali: luce e materia che ne definiscono la funzionalità e l’estetica.

R95 Stone si caratterizza per lo stile che ripensa il concetto di tenda da sole. In questo caso la materia connota il design con un effetto pietra che conferisce una nuova veste contemporanea alla struttura.

In questo modello la materia diventa fondamentale e l’aspetto funzionale non passa in secondo piano nel modello R95 Stone nel quale l’elemento luce rappresenta un elemento fondamentale per sfruttare lo spazio esterno in ogni momento della giornata.

 


Aquazzurra a Milano

Aquazzurra, brand di calzature di lusso fondato da Edgardo Osorio, apre il suo primo store a Milano. In via Sant’Andrea, nel cuore del quadrilatero della moda, la nuova boutique vede mixati lusso ed eleganza contemporanea riflettendo l’inconfondibile charme milanese.

Non appena entrati, lo sguardo è catturato dalla parete frontale, rivestita da scaglie dorate intagliate a mano che danno vita a un pattern di rimando all’ananas dorata, iconico simbolo del brand.

Lo spazio, ispirato al design italiano degli anni ’70 e concepito come un intimo salotto, è caratterizzato da una tonalità personalizzata di rosa presente sulle pareti nelle boiseries laccate, nelle venature del pavimento in marmo grigio dell’ambiente principale e nel lampadario composto da sfere in vetro di Murano soffiato a mano.

In contrasto con questa tonalità, il distintivo motivo a righe bianche e nere è sviluppato sul soffitto dalla struttura a tenda, le aperture ad arco e il pavimento in marmo bicolore, mentre dettagli in ottone dorato e ripiani specchiati fanno da cornice al display delle collezioni.

 


Homi 2018: la casa al centro

Dal 14 al 17 settembre 2018 a Fiera Milano la decima edizione di Homi tra sperimentazione, tendenze e creatività

 

Settembre. E' tempo di Homi, il Salone degli Stili di Vita di Fiera Milano. Punto di riferimento per chi con lo stile lavora, arreda e crea business. La casa è ancora una volta al centro, se è vero che una ricerca Doxa la pone tra le priorità per il 74% degli italiani.

Nell'area Homi Trends, ampio spazio è dedicato all'analisi di alcuni macrotrend dell'abitare emersi da una ricerca di Wgsn, società di analisi e previsioni di tendenza di mercato nei settori design e fashion. L’area è declinata secondo le tre più importanti tendenze future dell’abitare e fornirà agli operatori un rapido e puntuale aggiornamento circa forme, materiali, colori e abitudini di consumo che si consolideranno nella prossima stagione. Una tappa immancabile durante la visita del Salone degli Stili di Vita che offre una finestra sui consumi e sul design che sarà.

Tante le iniziative, gli eventi, i prodotti in mostra. Homi Materials Culture presenta i materiali più innovativi e le loro applicazioni, attraverso ambientazioni, tendenze con aziende, architetti e designers. Al suo interno Homi Hybrid Lounge , progetto scientifico culturale organizzato in partnership con Poli.Design ,  frutto di un una importante attività di ricerca sui nuovi trend nell’Interior Design e sui materiali innovativi. Customizzazione, smaterializzazione e contaminazione le keyword per la lettura di questo evento  – curato dal prof. Francesco Scullica e dell’arch. Fabio Daglio e realizzato in collaborazione con Salamanca Design che propone anche una serie di talk.

 

 

Il design e l'artigianato d'arte sono invece i protagonisti de La Magnifica Forma, consueto laboratorio sperimentale dedicato in questa edizione alla lavorazione del vetro: “Mirabilis Vitrum - Vetri d'Italia” mette in scena una suggestiva vetrina di cristalli, vetri colorati, borosilicati, soffiati e stampati.

Diverse le proposte anche nelle aree speciali. Tra queste, le originali autoproduzioni a tirature limitate di Da uno a cento, il design e l'artigianato di qualità italiano e internazionale di Homi Creazioni, le novità dei prodotti che ampliano la gamma del tessile casa di Editoria Tessile, la profumazione per l'ambiente e la persona di Homi Fragrances&Personal Care, l'agroalimentare di qualità (sia nel prodotto sia nel packaging) di Homi Food.

 

 

Per un incontro più conviviale, torna Interni Cafè (pad.15), spazio lounge allestito dalla rivista Interni che in mostra è punto di riferimento per la community del design, luogo dove confrontarsi e scambiarsi opinioni.