Progetto Mediterraneo

L'appuntamento estivo di Interni con il numero di luglio/agosto è all’insegna del Mediterraneo, storica musa ispiratrice del progetto che continua a essere luogo di grandi contaminazioni culturali. È quanto viene raccontato in occasione di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018 e di Manifesta 12, la biennale nomade di arte contemporanea che quest’anno si svolge nel capoluogo siciliano (dal 14 giugno al 4 novembre 2018).

Da questi importanti appuntamenti prendiamo spunto per fare un viaggio che parte da Palermo e ci porta in giro per la Sicilia. Che comincia dalla storia dell’isola e dalle sue uniche testimonianze architettoniche per arrivare a realizzazioni d’impronta contemporanea, ma sempre legate allo spirito e ai colori della Trinacria.

Due gli esempi che rappresentano il nobile passato e il futuro palermitano: Palazzo dei Normanni e Palazzo Butera. Sito dell’Unesco il primo, luogo-simbolo della città il secondo, entrambi sono stati oggetto di un accurato restauro che ha restituito al pubblico spazi e tesori celati per decenni e che testimonia la volontà delle istituzioni pubbliche e private di puntare sul capoluogo siciliano quale “luogo attrattore d’arte e generatore di creatività”.

Nell’ambito del design, il Mediterraneo ci conduce a riflettere sulle origini ‘classiche’ del progetto italiano: un tema di grande attualità, come testimoniano i lavori di tanti designer che attingono all’iconografia della nostra tradizione più antica per indagare le proprie origini ed esprimere un’identità progettuale. Ma Mediterraneo significa soprattutto molteplicità di linguaggi e di valori.

 

Photo by Alberto Ferrero

 

Nel tempo delle migrazioni forzate, lo stimolo che questo tema trasferisce alla cultura del progetto è proprio questo: la cura della relazione, della contaminazione, dell’integrazione. L’invito ad assumere un nuovo punto di vista, dove anche la diversità diventa una preziosa risorsa.

 


Esedra

La collezione outdoor disegnata da Luca Nichetto protagonista del nuovo catalogo Ethimo

 

Accurata progettazione, ricercatezza delle finiture, qualità della lavorazione e accostamento di materiali differenti, sono i tratti distintivi di Esedra, collezione nata dalla collaborazione tra Ethimo e Luca Nichetto.

Dall’unione dell’alluminio e del teak con la fibra sintetica, realizzata con una speciale tecnologia che ricrea le sensazioni artigianali e di calore tipiche dell’intreccio in fibra naturale, nascono soluzioni capaci di suggerire atmosfere di relax e benessere.

La collezione comprende Esedra Chair, Lounge Chair e Sofa, elementi che ricreano ‘nicchie’ semicircolari leggere e accoglienti, con struttura realizzata nei colori Warmwhite, Dark Grey, Warmred. I tessuti morbidi dei cuscini che completano gli arredi lounge sono invece disponibili nei colori Nature White, Black Stone e Red Earth.

Tavoli e Coffee table sono disponibili con piano realizzato in differenti materiali come teak decapato e pietra-ceramica Laminam nelle tonalità Slate Grey o Dove Grey.

 


En plein air

La nuova pergola bioclimatica BT Group ad alto grado di tecnologia in stile minimal chic

 

Uno spazio esterno confortevole e piacevole alla vista: questa la crescente richiesta di chi ama vivere la propria abitazione al meglio in ogni suo ambiente, anche quello esterno. BT Group risponde a questa tendenza con una nuova creazione, simbolo di convivialità, accoglienza: Pergoklima R605.

Il design della struttura consente di creare una personale stanza all’aria aperta per soddisfare la cultura italiana del vivere in giardino o in terrazzo. Pergoklima R605 si caratterizza per le raffinate piantane triangolari che supportano la copertura superiore. La sua funzionalità poi rappresenta l’autentico plus della pergola poiché le lamelle orientabili della copertura garantiscono la gestione della luce e dell’aria.

Completamente automatizzata, è realizzata in alluminio a garantirne la perfetta resistenza in ogni ambiente. Disponibile in 59 colori per la struttura, è la soluzione per chi desidera un’estetica personalizzabile.

 


Comfort estivo

Da Hitachi tre diversi modelli di climatizzatori per rispondere alle esigenze di benessere, risparmio energetico e alti standard tecnologici per consumatori sempre più attenti e consapevoli

I climatizzatori residenziali Hitachi in pompa di calore e con tecnologia Inverter, hanno disponibile per tutta la gamma l’app Hi-Kumo che consente di controllare da tablet e smartphone accensione, spegnimento, modalità di funzionamento e temperatura del climatizzatore Hitachi.

Akebono è il climatizzatore Hitachi in classe A+++ realizzato in tre nuance di bianco lucido, opaco e satinato che coniuga ricerca estetica ed elevata tecnologia. Per esempio, selezionando la funzione Eco un sensore rileva la presenza di persone nel locale climatizzato e, quando questo si svuota, attiva la modalità risparmio energetico.

Anche Dodai, in doppia classe A, assicura comfort e consumi ridotti ed è il climatizzatore di qualità più conveniente sul mercato. Con la funzione risparmio energetico, che ottimizza l’assorbimento elettrico, permette il contemporaneo utilizzo di altri elettrodomestici.

Infine, Premium: l’eccellenza della qualità e dell’efficienza energetica, in Classe A+++; quando lavora alla minima potenza, presenta consumi inferiori a quelli di una lampadina tradizionale (70 W). L’affidabilità e la qualità superiore del compressore Scroll garantiscono ottime prestazioni del motore, durata del sistema e maggiore silenziosità dell’unità esterna.

 


Estrema trasparenza

Diphy by Linea Light Group conquista la menzione d'onore alla XXV edizione del Compasso d'Oro ADI

 

Un nuovo importante traguardo raggiunto dall’azienda trevigiana che si è aggiudicata la Menzione d’Onore per Diphy di Linea Light Group. Già vincitrice del RedDot Awards 2017, Diphy ha conquistato la giuria internazionale che si è riunita per prendere in esame 283 prodotti e progetti inseriti nelle selezioni ADI Design Index 2016 e 2017. Di questi, 16 hanno ricevuto il premio Compasso D’Oro e 56 sono stati insigniti della Menzione d’Onore.

Progettata da Mirco Crosatto di Linea Light Group e ispirata alla straordinarietà della natura (il suo nome deriva da Diphylleia grayi, il “fiore di cristallo” che si trova in zone boschive umide e fredde del Giappone e della Cina, i cui petali bianchi diventano trasparenti come il cristallo al contatto con l’acqua), Diphy unisce funzionalità e design. Una sottilissima barra di alluminio verniciato bianco ospita la sorgente Led, una luce pulita riempie il diffusore in Pmma che la distribuisce nel piano sottostante.

L’estrema trasparenza fa da contraltare alla luminosità della lampada accesa, impreziosita dal caratteristico pattern di microincisioni al laser (OptiLight Technology esclusiva di Linea Light Group).

La lampada è disponibile sia come sospensione, con foglie appese che sembrano cadere sospinte da una brezza leggera, sia come piantana ad arco, grande e luminosa, per connotare ambienti residenziali e non.

 


PIDA 2018

Premio Internazionale Ischia di Architettura 2018 - C'è tempo fino al 31 luglio per iscriversi

 

Nel decimo anno di attività dell’associazione (iniziate nel mese di settembre del 2008), PIDA - Premio Internazionale Ischia Di Architettura si ripresenta con ambiziosi obbiettivi e un ricco programma di mostre, convegni e dibattiti che inizieranno nel mese di luglio e si concluderanno a settembre nella settimana dal 10 al 15.

Confermate le vocazioni a diventare il premio di architettura e design di riferimento per gli hotel e le SPA più belle del mondo, e, attraverso lo strumento del workshop di progettazione locale, quella di stimolare il cambiamento nel panorama edilizio dell’isola d’Ischia.

Tra le importanti novità di questa edizione la nascita della collaborazione con il magazine “Interni” che entra a far parte della giuria che valuterà i progetti a concorso e con il quale si istituisce una sezione speciale dedicata all’interior design.

Per questa edizione il titolo scelto è Protopia Maio. Come ha spiegato Kevin Kelly: "Protopia è uno stato che è meglio oggi di ieri, anche se potrebbe essere anche un pochino meglio. La protopia è più difficile da visualizzare (rispetto all'utopia). Perché contiene anche nuovi problemi oltre a nuovi benefici".

Da quest’anno sono state introdotte due nuove sezioni: PIDA Sisma, e PIDA Sisma Recupero, ovvero premi sulle opere sia pubbliche che private realizzate ex novo o figlie di un recupero in chiave di adeguamento antisismico compiute in aree telluriche a partire dal terremoto dell’Aquila del 2009.

La partecipazione al premio prevede una quota di iscrizione di € 60. Il bando è scaricabile dal sito del Premio. La scadenza dei termini per presentare le candidature è il 31 luglio. Il 26 agosto verrà pubblicata la short list dei primi tre classificati per sezione.

Le premiazioni avverranno tra il 14 e 15 settembre. Il montepremi è di 5.000 €. La giuria avrà come presidente il professor Luigi Prestinenza Puglisi e verrà comunicata il 31 luglio. Sarà composta da architetti e critici d’architettura di indubbia esperienza e fama.

 


Summer sound

Fluo come gli smalti must-have dell’estate, vitaminico e dalle tinte evidenziatore come i capi che hanno sfilato in passerella, Teac TN-420 è il giradischi che porta in casa il tocco glamour e vivace dell’estate. Dotato di una base in legno ad alta intensità e piatto in alluminio pressofuso, garantisce la massima fedeltà audio eliminando qualsiasi effetto di riverbero e valorizzando ogni dettaglio acustico.

WS-A70 è il sistema audio compatto dal design semplice ed essenziale: alta qualità audio in poco spazio grazie ai due speaker incorporati per un suono ricco e naturale. Realizzato in legno di noce, con eleganti linee curve all’insegna della classicità, lo stile vintage è arricchito da tessuti intercambiabili che ricoprono le griglie degli speaker: disponibili in diversi colori e modelli, sono disegnati dal designer giapponese Reiko Sudo.

 


Estetica e pratica

Caesar è stata scelta per decorare il nuovo showroom Toyota situato nella cornice suggestiva di Austin, in Texas (Usa). Nella città americana, l’azienda di Fiorano Modenese ha saputo riproporre nei pavimenti della struttura la funzionalità e il gusto estetico ideali per gli spazi pubblici.

One è stata la scelta per le pavimentazioni della struttura: il suo effetto cemento unisce estetica e praticità, conferendo agli ambienti un look moderno; inoltre, la robustezza tipica del grès porcellanato made in Italy garantisce l’affidabilità necessaria a resistere alle condizioni di elevato calpestio e di carichi pesanti propri di uno showroom automobilistico.

La collezione ha arricchito anche le sale d’attesa con il decoro Frame nel formato 60x60 cm che, con le sue geometrie abbinate allo stile industrial chic della serie, conferiscono un tocco vintage agli ambienti che si vestono e colorano di originalità e fascino.

 


The Summer Show

Fino al 22 luglio

Fondazione Fotografia Modena, MATA – Ex Manifattura Tabacchi - Via della Manifattura dei Tabacchi 83, Modena

Galleria Civica di Modena, Palazzo Santa Margherita, Sala grande - Corso Canalgrande 103, Modena

 

Fino al 22 luglio 2018 si tiene la settima edizione di The Summer Show, evento espositivo organizzato dalla Scuola di Alta Formazione di Fondazione Fotografia Modena che presenta una panoramica inedita sulle nuove tendenze e direzioni del linguaggio dell’immagine contemporanea.

Al MATA – Ex Manifattura Tabacchi, spazio espositivo di Fondazione Fotografia Modena, protagonista è Madame Gerard: un’identità collettiva creata attraverso l’unione di lettere dei nomi e/o cognomi degli studenti del secondo anno del Master in un insieme che racchiude ogni singola individualità. Attraverso le opere in mostra, tutte realizzate appositamente per la mostra, si può tentare un riconoscimento delle singole entità che compongono “Madame”.

La Galleria Civica di Modena, nella Sala grande di Palazzo Santa Margherita, ospita invece la mostra Fuori Fuoco ideata e curata dagli studenti del Corso Curatori ICON, attingendo a opere fotografiche e video di artisti italiani e internazionali. Fuori Fuoco fa riferimento a qualcosa di cui non è possibile distinguere chiaramente i contorni e appare dunque poco nitido, confuso e sfuggente.

 


Lusso invisibile

Il nuovo Hesperia Hotel & Residence nelle vicinanze della zona storica di Jesolo, a 200 m dalla spiaggia, nasce da una ristrutturazione profonda che ha unito due edifici, uno dei quali, il vecchio Hotel Hesperia, alto solo due piani, è stato abbattuto.

L’albergo offre una residenza con 37 appartamenti, dai 50 ai 120 mq, dotati di ampi balconi e terrazze con vista panoramica verso il mare e verso la laguna di Venezia e il comfort e il servizio di un hotel a 4 stelle con camere matrimoniali da 30 mq e suite da 50 mq. La committenza è stata attenta alla sostenibilità ambientale e ai consumi energetici: la struttura è certificata in classe A+++.

E una comoda tecnologia è a disposizione degli ospiti: le porte delle camere sono dotate di cerniere a scomparsa che consentono la trasmissione degli impulsi elettrici della gamma Tectus di Simonswerk. Per le porte delle camere, infatti, sono stati utilizzati due modelli: le versioni Tectus TE 340 3D e Tectus TE 340 3D Energy con trasmissione di energia integrata.

Ogni porta realizzata in finitura grigia e bianca, dispone di serrature con tre punti di chiusura per offrire una migliore resistenza a un eventuale tentativo di effrazione.

 


Design e tecnologia

Pirelli e IXOOST hanno unito le forze per progettare un sistema audio per gli appassionati di motorsport: un impianto hi-fi che integra un altoparlante Bluetooth all’interno della replica della Wind Tunnel Tyre, il pneumatico in scala ridotta prodotto da Pirelli per i team del campionato F1 che li utilizzano per i test nella galleria del vento.

Dal modello in scala del pneumatico F1 Pirelli nasce Pirelli P Zero Sound Tuned by IXOOST, una mini tyre davvero sorprendente per il design e la tecnologia, capace di erogare un flusso molto particolare: quello della musica.

Il sistema acustico integra un amplificatore con DSP da 100W ed è equipaggiato con un midwoofer da 100 mm e un silk tweeter da 25mm, realizzati in Italia dalla vicentina Laboratorio Audio, con cui l'azienda modenese condivide l'attenzione ai dettagli, la cura artigianale e la passione per gli oggetti unici.

 


White Revolution

Philips Tv presenta la serie 5: un’intera gamma di TV bianche, ideali per cucina e living

La Tv e il mondo del bruno. Non a caso con questa etichetta ci si è sempre riferiti a quelle tipologie di elettrodomestici, come Hi-fi, video e Tv, caratterizzati spesso da forme e profili nei toni scuri.

Da alcuni anni si sta assistendo a una piccola rivoluzione cromatica negli ambienti domestici. Complice il boom dello stile nordico, dell’utilizzo di tonalità chiare, della passione per spazi luminosi e leggeri, l’elettronica di consumo si sta adeguando all’amore dei consumatori per il bianco.

Un completo white mood è quello che caratterizza infatti l’intera Serie 5 di Philips Tv. Tre modelli, disponibili in due tagli diversi. Si parte dai 24” e 32” Tv Led Full HD serie 5 dal design minimal, slim e pulito.

Caratterizzati entrambi da una base leggera con cornice bianca e finiture lucide, i due Tv sono i complementi ideali degli ambienti più moderni. Il 24” è ideale per la cucina, il 32” si presta invece anche per spazi più ampi e zone living. In arrivo, a completamento della gamma, un nuovo 24” completo di docking Bluetooth.